Aggressione con ascia nel Cilento a gennaio. 70enne di Rofrano denunciato per tentato omicidio

Sviluppi nell’inchiesta portata avanti dalla Procura della Repubblica del Tribunale di Vallo della Lucania a carico di alcuni uomini, allevatori di Caselle In Pittari e Rofrano, nel Cilento.

Un’aggressione a colpi d’ascia era avvenuta lo scorso mese di gennaio nelle montagne tra Caselle In Pittari e Rofrano a danno di un uomo di Caselle In Pittari, che era stato invitato a presentarsi in quel luogo per chiarire una vicenda legata al possesso di alcuni capi di bestiame.

Una violenta aggressione per la quale lo stesso uomo si era rivolto all’arma dei Carabinieri per denunciare il tutto. Dopo alcuni mesi di indagini il GIP del tribunale vallese ha emesso un decreto di perquisizione nell’abitazione di un 70enne di Rofrano accusato della stessa aggressione.

Una perquisizione che ha portato i militari della Stazione Carabinieri di Sanza al rinvenimento di un’ascia, posta sotto sequestro. Per il 70enne è scattata la denuncia per tentato omicidio. Le indagini comunque sono in corso in quanto sembra che nella vicenda siano coinvolti altri pastori del luogo.

Lascia un Commento