Aggressione ai giornalisti durante le proteste dei cittadini a Napoli e Salerno. Il commento di Ottavio Lucarelli

Super Fibra 1000 Mega Open Fiber

Anche il Presidente dell’Ordine dei giornalisti della Campania Ottavio Lucarelli commenta quello che è accaduto ieri sera, in particolare a Napoli, con le proteste di centinaia di cittadini dopo le dichiarazioni del presidente De Luca circa l’imminente lockdown a livello regionale.

 

In particolare Lucarelli fa riferimento all’aggressione subita dai giornalisti dell’emittente Canale 21, ai quali è stata danneggiata l’automobile, ma anche ai giornalisti di altre testate giornalistiche che sono stati minacciati e aggrediti. “La rivolta di camorra di ieri sera – dice Lucarelli – non ha solo mostrato il volto della Napoli dei clan, ma ha messo a rischio l’incolumità di forze dell’ordine giornalisti e cittadini”.

Lucarelli poi chiede alle autorità di tenere conto, nella assoluta necessità di riportare la situazione sotto totale controllo, di valutare i rischi a cui sono esposti i giornalisti nel difficile compito di raccontare la città.

“Protezione ai giornalisti e solidarietà alle forze dell’ordine” conclude Lucarelli.

 

Per ricevere le nostre notizie in tempo reale, unisciti gratis al canale Telegram di Radio Alfa.
Se trovi interessante questo articolo, condividilo sui tuoi social e segui Radio Alfa anche su FacebookTwitter e Instagram.
Non esitare a lasciare un tuo commento ai nostri articoli.

Super Fibra 1000 Mega Open Fiber
 

Lascia un Commento