AFGHANISTAN – Rientra in Italia Giovanni Califano

Sta rientrando in queste ore in Italia il caporalmaggiore dell’Esercito Giovanni Califano, 28 anni, di Roccapiemonte, rimasto ferito con altri tre colleghi nell’attentato di lunedì scorso in Afghanistan, in cui è rimasto ucciso il capitano degli Alpini Massimo Ranzani. Oggi si sono svolti a Roma i funerali dell’ufficiale e, in nottata arrivano all’aeroporto di Pratica di Mare, tre dei quattro feriti, che saranno ricoverati all’ospedale militare del Celio. I genitori, la moglie e due fratelli di Giovanni Califano, domani mattina potranno riabbracciarlo a Roma. I famigliari del militare salernitano saranno accompagnati nella Capitale da personale del Comando Militare Campania a bordo di un pullmino dell’Esercito. Fonti dello stesso Comando riferiscono che le condizioni di Califano sono rassicuranti.

Un altro collega, ferito in modo più grave, è stato trasferito all’ospedale militare Usa di Ramstein, in Germania.

Per quanto riguarda la dinamica dell’attentato si è appreso che a distruggere il Lince con i cinque militari a bordo è stato probabilmente un “ordigno a pressione, tipo una mina anticarro” e, non azionato elettronicamente a distanza.

Lascia un Commento