AFGHANISTAN – Feriti 4 militari delle Guide di Salerno

Quattro militari italiani appartenenti al 19esimo Reggimento “Guide” di Salerno sono rimasti feriti in Afghanistan a causa di un incendio divampato, per cause da accertare, all’interno di un Lince, il mezzo blindato in dotazione al contingente italiano. L’incidente è avvenuto all’interno della base avanzata “Tobruk” a Bala Boluk, nel settore sud dell’area a responsabilità italiana in cui opera la Task Force South su base del 152esimo Reggimento Sassari.

I militari feriti sono giunti dalla Caserma d’Avossa di Salerno, che è in affiancamento al Reggimento Sassari in vista del prossimo avvicendamento. Soccorsi e trasportati all’ospedale militare all’interno della base di Farah, i quattro militari italiani sono coscienti e hanno avvisato personalmente le famiglie dell’incidente.

Per la nuova missione in Afghanistan il Cavalleggeri Guide di Salerno ha messo a disposizione 500 militari, 300 dei quali sono salernitani. Venerdì scorso alla caserma D’Avossa si è svolto uno speciale brindisi per salutare gli uomini in partenza per una missione ancora più delicata del solito, soprattutto per il clima di tensione venutosi a creare nell’ultimo periodo. Il comandante del Reggimento, il colonnello Francesco Paolo D’Ianni, ha spiegato che ad aprile il contingente sarà completamente schierato. Inizialmente il compito è quello di raggiungere l’area e sostituire i militari italiani già presenti sul posto. Con la prima parte del reggimento sono partite già alcune scorte e aiuti umanitari raccolti a Salerno. La missione dovrebbe durare circa sei mesi.

Lascia un Commento