Aeroporto Salerno-Costa d’Amalfi, giornata storica. Via libera al master plan dal Minitero

Giornata decisiva e storica per l’aeroporto Salerno-Costa d’Amalfi. Si è conclusa positivamente la Conferenza dei servizi presso il Ministero delle Infrastrutture che ha approvato il master plan e quindi i lavori di ampliamento ed ammodernamento dello scalo aeroportuale in particolare il nodo relativo all’allungamento della pista per il quale sono previsti espropri di 50 ettari circa di terreno.

Gli espropri avranno un costo di 10 milioni e 360mila euro. C’è grande entusiasmo tra i principali interlocutori che hanno seguito le sorti dell’infrastruttura. Tra i primi a festeggiare sul web la conclusione positiva della Conferenza, il consigliere regionale presidente della commissione Trasporti, Luca Cascone, l’on. Piero de Luca e i sindaci del comuni interessati. Quella di oggi è la seconda buona notizia dopo la proroga giunta ieri.  L’aeroporto Salerno Costa D’Amalfi ha ancora 12 mesi di tempo per evitare di perdere i 40 milioni di euro dello Sblocca Italia che si sarebbero dissolti entro la fine di dicembre. E’ stato approvato ieri infatti l’emendamento al decreto fiscale dalla Commissione Finanze del Senato che proroga al 31 dicembre 2019 la scadenza della revoca dei finanziamenti per i ritardi sulla cantierabilità e appaltabilità delle opere.

Lascia un Commento