Ad Auletta dal 27 aprile all’1 maggio torna Bianco Tanagro, il festival del carciofo bianco

Dal 27 aprile al 1 maggio, ad Auletta torna ad essere protagonista il carciofo bianco del Tanagro, un prodotto di nicchia che ha conquistato chef e gourmet per le sue caratteristiche organolettiche e la sua versatilità.

L’evento è ormai completamente plastic free ed è impegnato anche nella lotta allo spreco alimentare, grazie all’introduzione di una family bag gratuita per portare il cibo non consumato a casa.

In programma salotti culinari, cooking show, un programma legato al food con la giornalista gastronomica Antonella Petitti che si svolgerà all’interno del Complesso Monumentale dello Jesus.

Ricco anche il cartellone di eventi con artisti del calibro di Peppe Barra e Tony Esposito e il “Bianco Festival” che ogni giorno proporrà spettacoli a cura dei migliori artisti di strada campani.

A ricevere il “Carciofo d’Oro” quest’anno saranno i ragazzi di Casa Surace che si metteranno anche ai fornelli per raccontare “a modo loro” la straordinarietà del carciofo bianco di Auletta.

I nuovi “Ambasciatori del carciofo bianco” saranno gli chef Giuseppe Misuriello e Tommaso Morone, i pizzaioli Michele Croccia e Rodolfo Sorbillo ma anche il giornalista Enzo Landolfi.

Di grande interesse anche l’attenzione che Bianco Tanagro riserva alle nuove generazioni, dunque ai futuri ambasciatori del carciofo bianco e ristoratori, con il Contest “Cucina Identità”. Una gara di cucina per 4 giovani cuochi dai 16 ai 25 anni, con l’obiettivo di spronare le giovani generazioni a conoscere ed utilizzare i prodotti tipici. Per questa edizione il tema è “la pizza”, intesa come simbolo del Made in Italy e base versatile per tante interpretazioni e stili. Il vincitore sarà colui che avrà esaltato meglio il carciofo bianco del Tanagro, unendovi capacità tecnica e creatività.

Da dieci anni la Pro Loco, presieduta da Giuseppe Lupo, organizza Bianco Tanagro, la festa del carciofo bianco, un lungo fine settimana per far scoprire il territorio e il suo carciofo, grazie a “taverne” gastronomiche, salotti culinari, cooking show, itinerari e musica popolare.

Ne abbiamo parlato con Giuseppe Lupo

Giuseppe Lupo

 

Sei su Telegram? Per ricevere le notizie in tempo reale è possibile unirsi gratis al canale Telegram di Radio Alfa.
Se trovi interessante questo articolo, condividilo sui tuoi social e segui Radio Alfa anche su Facebook e Twitter.
Non esitare a lasciare un tuo commento ai nostri articoli.

Lascia un Commento