Acerno, prime condanne per i maltrattamenti ad anziani in una casa di cura

Prime condanne per i maltrattamenti subiti da alcuni anziani ospiti di una casa di cura ad Acerno.

Il giudice per l’udienza preliminare del Tribunale di Salerno ha condannato a 1 anno e 9 mesi due persone coinvolte nell’indagine che risale allo scorso ottobre, quando i carabinieri fecero un blitz nella casa di riposo Villa Igea.

L’accusa della Procura era di maltrattamenti, minacce e offese. I due indagati hanno scelto di patteggiare la loro pena riconoscendo la loro colpa ed ottenendo uno sconto di pena. Gli altri 16 indagati hanno scelto la normale procedura e per loro la decisione del Gup è attesa per il prossimo mese di settembre.

Gli indagati sono accusati di aver minacciato ma anche di aver colpito con schiaffi e calci gli anziani ospiti che spesso non avevano – secondo la ricostruzione degli inquirenti – neanche il permesso di comunicare con i propri parenti nè di usufruire liberamente dei servizi igienici. A inchiodare gli indagati alle loro responsabilità intercettazioni telefoniche e riprese video.

Lascia un Commento