Acerno, maltrattamenti nella casa di riposo. Chiesto il rinvio a giudizio per i 16 coinvolti

E’ stato chiesto il rinvio a giudizio per i 16 indagati dell’inchiesta sui presunti maltrattamenti avvenuti nella casa di riposo di Acerno.

Prima udienza in aula, il 15 novembre prossimo. Dalla Procura la richiesta di pene severe anche per i quattro imputati che hanno chiesto il rito abbreviato, ovvero 5 anni e 4 mesi di carcere.

L’operazione scattò nell’ottobre 2016 sulla base di indagini messe in campo dai carabinieri della Compagnia di Battipaglia e partite dalla denuncia di due ex dipendenti della società che gestisce la struttura. ù

Al centro dell’inchiesta, presunti maltrattamenti ai danni degli ospiti della struttura socio-sanitaria di Via Roma. Le accuse per tutti sono di maltrattamenti continuati ed aggravati nei confronti di anziani e minorati psichici.

La Procura aveva chiesto il processo per 18 persone ma in due hanno già patteggiato la pena e sono stati condannati, lo scorso giugno, ad 1 anno e 9 mesi.

Lascia un Commento