Acerno: 80 migranti accolti nell’ex seminario

Si è reso disponibile anche il comune di Acerno per l’accoglienza dei migranti giunti sabato mattina al porto di Salerno con la neve Etna della Marina Militare Italiana. Ottanta extracomunitari, per lo più cittadini provenienti dalla Palestina e dalla Siria, sono stati ospitati nell’ex seminario arcivescovile estivo di Acerno, per volere del vescovo di Salerno, monsignor Luigi Moretti. La struttura di viale S. Donato è stata predisposta per l’occorrenza a centro temporaneo di accoglienza da don Rosario Petrone, direttore dell’ufficio “Migrantes” della Diocesi di Salerno e da don Marco De Simone, parroco di Acerno. Tra i migranti ad Acerno molte famiglie e professionisti, come medici e ingegneri, che hanno espresso il desiderio di ricongiungersi con familiari residenti nel nord Italia.

“La comunità di Acerno – afferma il sindaco Vito Sansone – risponde con slancio all’esigenza di accogliere quegli uomini, donne e bambini che in questo momento vivono un vero e proprio dramma umano”. L’Amministrazione comunale del piccolo centro dei Picentini ha risposto all’invito del vescovo Moretti e del prefetto di Salerno Gerarda Maria Pantalone, i quali hanno individuato l’ex seminario quale luogo momentaneo per ospitare i migranti.

Lascia un Commento