Accesso spiagge libere a Salerno, non è d’accordo sulle regole il SIB-Confcommercio

Skill Alexa di Radio Alfa per dispositivi Amazon Echo
Radio ALFA, LIVE • LOCAL • SOCIAL

Non trova d’accordo il Sindacato Italiano Balneari-Confcommercio Salerno sull’iniziativa portata avanti dagli assessori del Comune di Salerno, all’Urbanistica De Maio e all’Ambiente Caramanno sulla regolamentazione delle spiagge libere in città.

Il Sib chiedeva di essere coinvolto, quale ente rappresentativo sull’intera provincia di circa 300 stabilimenti balneari.

“La nostra osservazione – dichiara il presidente provinciale Alfonso Amoroso – è il mancato confronto sul piano di assegnazione delle spiagge libere, le quali non devono essere toccate nè date in concessione a terzi, ma vanno sorvegliate, assicurando il rispetto del decreto regionale che parta direttamente dall’amministrazione stessa”.

 

Amoroso ricorda che la città di Salerno, su alcune spiagge ha già dei concessionari che effettuano noleggio di attrezzature balneari, la posa in opera di ombrelloni e sedie a sdraio. secondo il presidente provinciale di Sib-confcommercio, sarebbe bastato incaricare gli stessi di monitorare e presidiare le spiagge, effettuando, in tal modo, il contenimento della pandemia e garantendo il distanziamento sociale.

 

Sei su Telegram? Per ricevere le notizie in tempo reale è possibile unirsi gratis al canale Telegram di Radio Alfa.
Se trovi interessante questo articolo, condividilo sui tuoi social e segui Radio Alfa anche su FacebookTwitter e Instagram.
Non esitare a lasciare un tuo commento ai nostri articoli.

Vipnet, la soluzione per internet e voip senza linea fissa

Lascia un Commento

Contattaci whatsapp