A Sapri tenta la truffa con il pacco di riso, smascherato un giovane incensurato

Una donna di 50 anni di Sapri stava per acquistare 1 kg di semplice riso per 1.600 euro. Naturalmente a sua insaputa stava per cadere nella solita truffa. A metterla in atto un giovane incensurato di Napoli che però è stato denunciato nella giornata di ieri per tentata truffa in concorso, dai carabinieri della stazione di Sapri.

Il truffatore una volta scelta la vittima dall’elenco telefonico l’ha contattata più volte facendosi dare anche il numero di cellulare. Successivamente la 50enne è stata contattata da un’altra persona che al telefonino si è presentata come suo nipote chiedendole di anticipare il pagamento del pacco che sarebbe di lì a poco arrivato a casa della donna, con la promessa che le avrebbe restituito i soldi anticipati in giornata.

A rispondere al telefono però, non è stata la donna che speravano, ma la figlia che ha subito intuito il raggiro ed ha allertato i Carabinieri.

Nel momento in cui il finto corriere si è presentato alla porta della malcapitata sono entrati in azione i carabinieri cogliendo sul fatto il giovane ancora con la scatola in mano. L’imballaggio è stato ispezionato e all’interno vi era solo un pacco da 1 kg di riso.

Il giovane è stato denunciato per tentata truffa in concorso e sono in atto le indagini per scoprire chi si nasconde dietro l’organizzazione di questi raggiri.

In base alle denunce raccolte in tutta la provincia non si esclude che dello stratagemma del pacco postale siano stati vittime anche altre persone, soprattutto anziani.

Lascia un Commento