A Sanza al via l’educazione ambientale nelle scuole con il CAI

Il Club Alpino Italiano di Montano Antilia, Associazione di protezione ambientale riconosciuta dal Ministero dell’Ambiente ed Ente certificatore per l’Alternanza Scuola Lavoro riconosciuto dal MIUR; ha inteso  avviare con l’Istituto Comprensivo di Sanza un ciclo di incontri sul tema dell’educazione ambientale e sulla conoscenza del territorio.

In collaborazione con l’Amministrazione Comunale di Sanza, gli incontri propedeutici si svolgeranno presso il CEA-Centro educazione ambientale di Sanza, dove l’Amministrazione comunale metterà a disposizione dei giovani alunni l’utilizzo del Museo multimediale e delle aule dove verranno organizzati lezioni sulla flora e fauna del comprensorio del Monte Cervati, orientamento e sicurezza in montagna, storia e tradizioni del caratteristico borgo di Sanza. Il CAI si avvarrà della collaborazione del Comando territoriale Carabinieri Parco con incontri dedicati alla tutela della biodiversità e dimostrazione pratica con il nucleo cinofilo antiveleno. Dopo i tre/quattro incontri propedeutici in aula, gli alunni accompagnati dagli Accompagnatori escursionistici e dal personale docente interno alla Scuola parteciperanno alle attività esterne: Visita Inghiottitotio di Vallivona con esercitazione pratica sull’orientamento, segnatura e tracciatura di un sentiero CAI; Domenica 7 aprile – Family CAI presso l’antico mulino comunale di Sanza, dove gli alunni insieme ai soci CAI affronteranno il tema della tutela delle acque con escursione lungo il fiume Bussento; Sabato 4 maggio scambio interculturale con una scuola tedesca che sarà ospite dell’Amministrazione Comunale; Sabato 9 giugno: gli alunni insieme ai nostri accompagnatori accoglieranno i tanti escursionisti in occasione del “Sabato culturale del Parco” organizzando un trekking urbano al fine di promuovere le risorse storico culturali abbinate alla promozione dei prodotti tipici rievocando i vecchi mestieri.

 

Sei su Telegram? Per ricevere le notizie in tempo reale è possibile unirsi gratis al canale Telegram di Radio Alfa.
Se trovi interessante questo articolo, condividilo sui tuoi social e segui Radio Alfa anche su Facebook e Twitter.
Non esitare a lasciare un tuo commento ai nostri articoli.

Lascia un Commento