A San Pietro al Tanagro in arrivo 80 immigrati. Il sindaco ‘quasi un obbligo’. Riascoltalo QUI

Il Comune di San Pietro al Tanagro si oppone all’arrivo in paese di circa 80 immigrati, che dovrebbero essere ospitati nell’ex hotel Tanagro preso in gestione da una cooperativa di Castellamare di Stabia.

Il sindaco Domenico Quaranta ha scritto a Prefettura, Procura di Lagonegro, Carabinieri e Guardia di Finanza dicendosi sconcertato per il modo in cui è stata posta la questione, “quasi un obbligo” e con la montante protesta dei cittadini.

Il sindaco spiega che San Pietro al Tanagro ha avuto il finanziamento per un bando Sprar lo scorso 30 maggio per ospitare 15 donne con minori. Ma ora il rischio è che il numero di immigrati arrivi a cento in pochi giorni in un paese in cui non si arriva a 2mila residenti. 

Sentiamo il commento del sindaco intervistato da Pasquale Sorrentino.

Domenico Quaranta

Lascia un Commento