A rischio fallimento la storica azienda Oelle di Torre Orsaia. Ascolta qui le motivazioni (AUDIO)

A Torre Orsaia è a rischio fallimento la storica azienda Oelle, produttrice di macchine per il trasporto delle derrate agricole.

A causa di una vicenda giudiziaria iniziata nel 2005-2006, 25 operai sono in cassa integrazione (che peraltro non viene più erogata dallo scorso gennaio), la produzione è ferma, la società ha mutui arretrati, conti chiusi con altre banche ed è sommersa da cartelle Equitalia.

Il tutto nasce da una causa intentata (e vinta) per anatocismo dall'amministratrice delegata di Oelle costruzioni meccaniche srl, Maria Antonia Piscitelli, nei confronti della Banca della Campania, filiale di Sapri.

Riascolta l'intervista a Maria Antonia Piscitelli QUI

Intervista Piscitelli su fallimento azienda Oelle

Lascia un Commento