A Paestum, durante gli scavi in corso, scoperto un pozzo dove fu sacrificato un cane

Continua a regalare sorprese l'attività e di scavo all'interno dell'area archeologica di Paestum. Alla nona settimana di scavo a Paestum, gli archeologi hanno toccato il cosiddetto "strato sterile", il livello non intaccato dalla presenza umana.
Il direttore Gabriel Zuchtriegel con gran soddisfazione ha illustrato le novità emerse raccontando che gli scavi continuano ad esaltare per risultati e scoperte spesso inaspettati.
Tra le soprese, il rinvenimento di ossa canine e ceramiche legate a un antico rituale. E' probabile che le ossa di cane scoperte in una sorta di pozzo siano da riferire ad un rito sacrificale

Lascia un Commento