A Gioi manomessi i fontanini pubblici, grave perdita di acqua

Peggiora la situazione legata alla carenza idrica nel Cilento: a Gioi ignoti nella notte hanno manomesso i rubinetti dei fontanini pubblici con conseguente notevole perdita di acqua. Questa mattina l’amara scoperta da parte dei vigili urbani che hanno allertato il Consac, permettendogli di sporgere denuncia contro ignoti. Non si esclude che possa essersi trattato di una forma di protesta per la carenza idrica che si vive da diverso tempo. Dura la condanna del sindaco, Andrea Salati, che, in preda alla rabbia per l’accaduto, aveva addirittura pensato di chiudere i rubinetti pubblici, ma in questo modo a pagare per un gesto sconsiderato di un singolo sarebbero stati tutti i cittadini.
Intanto, però, lo stesso sindaco ha fatto presente nei giorni scorsi al Consac il disagio dei suoi concittadini per le continue sospensioni idriche. Il Consac si sarebbe dichiarato disposto a convocare un incontro con i sindaci dei comuni interessati all’emergenza idrica per trovare una soluzione alla problematica.

Lascia un Commento