A Eboli maxi rissa tra rumeni e marocchini a suon di catene e bastoni

Momenti di autentico terrore a Santa Cecilia di Eboli, dove nella notte è scoppiata una maxi rissa tra immigrati rumeni e marocchini, che se le sono suonate con catene e bastoni. 

Sul posto i Carabinieri che hanno identificato 6 persone arrestandone 2. Si tratta di un 35enne pregiudicato Florin Maricoiu e del 22enne Ionut Marian Oprinoiu, entrambi originari della Romania. I due aggressori, con la complicità di un terzo in corso d’individuazione, hanno pestato a sangue, con pugni, calci e colpi di catena, il 41enne marocchino Abdellah Koussami. Ancora da chiarire le motivazioni della violenza, forse un regolamento di conti.  

La vittima ha riportato la frattura del cranio e gravi politraumi facciale e toracico ed è stato ricoverato d’urgenza nel reparto di Ortopedia dell’ospedale di Eboli.

Lascia un Commento