A Cava de’ Tirreni è lotta all’abbandono indiscriminato di rifiuti. Risultati soddisfacenti

Primi risultati evidenti a Cava de’ Tirreni dell’azione dell’amministrazione comunale Servalli contro gli incivili che deturpano e sporcano la città.

Dopo le decine di contravvenzioni della scorsa settimana ad attività commerciali e utenze private, da parte degli agenti della Polizia Locale, almeno nelle zone centrali della Città, sono sempre più rari i casi di abbandono indiscriminato di rifiuti, sia di tipologia commerciale che domestica.

In questi giorni, inoltre, in collaborazione con l'Ufficiale Sanitario sono stati avviati una serie di controlli presso le attività di ristorazione per il controllo delle emissioni in atmosfera ed in particolare pizzerie, ristoranti, pubs e altro  sulla corretta tenuta delle canne fumarie, sui filtri delle cappe di cucina e sul corretto smaltimento degli oli esausti

Per i primi di settembre, è stata programmata anche un'attività di raccolta straordinaria di materiali di risulta edile, guaine d'asfalto, ingombranti e altro materiale abbandonati, sulle strade periferiche e frazionali.

Il vicesindaco e assessore all’Igiene Urbana, Nunzio Senatore, ricorda che dal 1 settembre entrerà in vigore la sanzione unica di 500 euro per chi verrà sorpreso a violare le norme sul conferimento dei rifiuti. 

Lascia un Commento