A Castel San Giorgio il giardino della memoria dedicato alle vittime innocenti delle mafie

Sarà inaugurato sabato prossimo 19 novembre, alle 10, a Castel San Giorgio, il giardino della memoria dedicato alle vittime innocenti delle mafie.

L’evento, intitolato “Semi di giustizia. Fiori di responsabilità” si svolgerà nel parcheggio di Largo Onorato, un’area grigia del paese, che cambierà quindi volto.

L’iniziativa è promossa dal presidio Libera “Marcello Torre” di Castel San Giorgio, che festeggia il suo primo anno di attività, e dall’istituto scolastico Profagri in collaborazione con Legambiente e le altre scuole del territorio.

Per l’occasione gli studenti dell’istituto agrario abbelliranno le aiuole di Largo Onorato con lavori donati anche dalle altre istituzioni scolastiche, poi, si occuperanno della cura degli spazi verdi almeno per i prossimi tre anni così come stabilito da una convenzione sottoscritta con l’ente comunale. Il presidio “Libera” adornerà gli alberi presenti nell’area con targhe a colori, volti e frasi di vittime innocenti delle mafie.

Le compagnie teatrali “Anime Ribelli” e “Pappasagi” di Castel San Giorgio metteranno in scena invece un breve spettacolo teatrale che racconterà la storia di Silvia Ruotolo, donna e madre che, nel 1997 a Napoli, si trovò, per caso, nel mezzo di una sparatoria tra camorristi e fu uccisa. Saranno presenti anche alcuni familiari di vittime innocenti delle mafie.

Lascia un Commento