A Battipaglia per la prima volta i campi nazionali Estate Liberi

Per la prima volta in provincia di Salerno, si svolgono a Battipaglia i campi nazionali di “E!State Liberi!”, esperienza di formazione e impegno nella partecipazione di attività sui beni confiscati alla criminalità organizzata promossi da “Libera. Associazioni, nomi e numeri contro le mafie”.

Sono ben 1.500 i giovani che per 4 settimane parteciperanno ai campi attivati in Campania conoscendo l’esperienza avviata nella città di Battipaglia, con il sostegno del Coordinamento Provinciale di Libera-Salerno che ha favorito a Battipaglia l’attività del Caffè 21, primo bene confiscato in provincia di Salerno assegnato con bando pubblico e restituito alla cittadinanza quale luogo di aggregazione per i giovani, scambio interculturale e di inclusione sociale.

Dei campi di Libera abbiamo parlato oggi a Radio Alfa nel giorno in cui ricorre il 24/mo anniversario della strage di via D’Amelio a Palermo dove furono uccisi il giudice Paolo Borsellino e 5 agenti sella scorta.

 

Ne abbiamo parlato con Anna Garofalo, referente del Coordinamento Provinciale di Libera-Salerno.

Riascolta l'intervista QUI

Anna Garofalo di Libera Salerno

Lascia un Commento