900 mila voucher venduti in provincia di Salerno nel 2016. L’allarme della Feneal Uil

Oltre 900 mila voucher venduti in provincia di Salerno nel 2016.

Secondo il segretario Patrizia Spinelli è un “grave allarme per la sicurezza e la legalità sui luoghi di lavoro. Edilizia tra i settori  più  esposti.  Indispensabile alzare  la guardia e combattere le illegalità”. Nel territorio salernitano nel 2016 si arriverà alla vendita  complessiva di circa 1 milione di voucher, collocando il nostro territorio al 50° posto nella graduatoria delle province, in termini assoluti, stilata  dal Servizio  Politiche  del  Lavoro della Uil in riferimento a questo discusso strumento  di  collocamento  sul  mercato dell’occupazione. “Il  dato, evidenzia  Patrizia  Spinelli.

Segretaria provinciale della Feneal Uil di Salerno, è  di  per sé  inquietante sia dal punto  di  vista  dimensionale, ma anche nell’ambito del contesto regionale, perché, se guardiamo agli aumenti rispetto al 2015, l’incremento più alto si è registrato in Campania (+43,7). L’allarme diventa massimo se scendiamo nel dettaglio dei comparti produttivi. Dall’analisi condotta per attività d’impiego, oltre il 50% dei voucher nel 2016 si stimano venduti per prestazioni effettuate in attività come l’industria e l’edilizia. A seguire il turismo, il commercio e i servizi”.

Ascolta l’intervista di Ersilia Gillio a Patrizia Spinelli 

Patrizia Spinelli su voucher

Lascia un Commento