90 furti tra Campania e Basilicata, rimessi in libertà 2 dei 7 arrestati

Skill Alexa di Radio Alfa per dispositivi Amazon Echo

Sono state rimesse in libertà due delle 7 persone arrestate lo scorso 12 febbraio nel corso di un’operazione dei carabinieri che permise di fermare per furto aggravato 7 persone, ritenute responsabili di circa 90 furti tra Campania e Basilicata.

Il Tribunale del Riesame ieri ha accolto il ricorso dei difensori di due cittadini stranieri senza fissa dimora, uno dei quali risulta anche irregolare sul territorio nazionale.

Le attività investigative compiute dai militari dell’Arma fecero emergere una rete criminale che aveva messo a segno furti in una vasta parte della provincia di Salerno tra la Piana del Sele, il Cilento, Vallo di Diano, Alto Sele, Tanagro, Picentini e nella vicine province di Avellino e di Potenza.

Gli arresti furono compiuti a Roccadaspide, Eboli, Pontecagnano e Battipaglia, comuni di residenza degli indagati. La refurtiva veniva ceduta a tre personaggi dell’hinterland vesuviano che avevano il compito di “piazzare” la refurtiva.

 

Sei su Telegram? Per ricevere le notizie in tempo reale è possibile unirsi gratis al canale Telegram di Radio Alfa.
Se trovi interessante questo articolo, condividilo sui tuoi social e segui Radio Alfa anche su FacebookTwitter e Instagram.
Non esitare a lasciare un tuo commento ai nostri articoli.
Vipnet, la soluzione per internet e voip senza linea fissa

Lascia un Commento