79enne di Pagani in sciopero della fame per difendere il figlio. Ascolta l’intervista al papa’

Ha quasi ottant’anni e ha deciso di ricorrere allo sciopero della fame per difendere il figlio accusato di omicidio. Accade a Pagani.

Mario Vitolo, 79 anni, cieco, mutilato di guerra e vedovo crede nell’innocenza del figlio, Luigi, e mettendo in atto questa estrema forma di protesta, spera che il processo venga riaperto.

Luigi Vitolo è stato condannato a ventitré anni di reclusione per l’omicidio di Ernesto Porpora, ucciso a a Pagani il 9 aprile del 2009. 

Ecco l'intervista esclusiva realizzata da Tiziana Zurro a Mario, papà di Luigi

Intervista Vitolo

Lascia un Commento