60 cucce al canile Monte di Eboli donate dal comune di Salerno

Aiuti dal Comune di Salerno ai volontari che operano al canile Monte di Eboli, dove gli animali ospiti hanno sofferto molto in questi ultimi giorni di grande freddo, due dei quali sono morti.

Nelle prossime ore, su sollecitazione anche della Lega per la Difesa del Cane, il Comune capoluogo invierà 60 cucce ognuna delle quali potrà ospitare due cani.

Il gestore del canile provvederà, successivamente, ad acquistare e coprire le cucce con dei teli antivento. Dall’amministrazione di Salerno ci tengono anche a precisare che “il canile non ospita solo i cani del Comune di Salerno ma anche quelli dei comuni di Eboli e Contursi”.

Inoltre ricorda che, a seguito del sopralluogo dei carabinieri del Nas del 9 gennaio, è stato certificato che “tutti i cani sono stati trovati in buone condizioni di salute e in buono stato di nutrizione”.

Da Palazzo di Città assicurano che si provvederà anche ad ottemperare alle ulteriori prescrizioni dell’Asl.

“L’attenzione del Comune, rispetto ad un canile notoriamente conosciuto come struttura di elevato livello, è assoluta. Tanto vale anche per il rifugio per cani di Ostaglio, dove – spiegano sempre dal Comune di Salerno – sono in corso le procedure per consentire i lavori di adeguamento compreso il sistema fognario”.

Lascia un Commento