5 settembre 2010, sette anni fa l’omicidio del sindaco pescatore di Pollica Angelo Vassallo

Ricorre oggi il triste anniversario dell’omicidio del sindaco di Pollica, Angelo Vassallo, ucciso con 9 colpi di pistola la sera del 5 settembre 2010 nella sua Acciaroli a Pollica. Uno o più killer lo colpirono mentre era nella sua Audi a pochissima distanza dalla sua abitazione.

L’omicidio del sindaco Pescatore, che sconvolse il Cilento, non ha ancora un colpevole nonostante le indagini proseguano da 7 anni.

Anche quest’anno i suoi concittadini ricorderanno con il cuore e la mente il loro ex sindaco. A Pollica capoluogo, nella piazza centrale sono state allestite delle targhe commemorative e domenica è stato proiettato anche un filmato in ricordo di Angelo Vassallo. Ieri, nella parrocchia di San Nicola di Galdo, è stato presentato il libro “Note di storia dell’alimentazione nel Mezzogiorno. I Napoletani da mangiafoglia a mangiamaccheroni”.

Oggi, nel giorno dell’anniversario dell’omicidio, alle ore 19, dopo la Santa Messa, partirà una fiaccolata dalla chiesa di Acciaroli fino al luogo dell’omicidio, dove sarà installata una targa in ricordo dell’ex primo cittadino cilentano. Alle 21, infine, la proiezione presso l’Arena del Mare del filmato “Voce di Pollica”, realizzato dagli Amici di Vassallo.

Il ricordo di Vassallo sarà tributato anche in Veneto, a Rosolina a Mare, in provincia di Rovigo, dove quest’anno si svolge la Festa della Speranza organizzata dal fratello Dario, con la Fondazione intitolata ad Angelo Vassallo. Appuntamento alle 21 con il dibattito sul tema “Bellezza, mare e territorio” presso il Centro Congressi della città veneta.

Lascia un Commento