41 anni fa il drammatico sisma dell’80 che provocò 2914 vittime. Una riflessione con il presidente della Provincia

Super Fibra 1000 Mega Open Fiber

23 novembre, 41 anni fa, nel 1980 alle 19:34 il disastroso sisma che distrusse case e cose. 90 secondi, distinti in due differenti scosse ma consecutive che cambiarono la vita a intere comunità tra la Campania e la Basilicata.

 

La scossa, nono grado della scala Mercalli, settimo sulla scala Richter partì da 30 chilometri di profondità, provocando 2.914 morti, 8.848 feriti, 280.000 sfollati. 90 secondi … ma di Sant’Angelo dei Lombardi, Lioni, Torella dei Lombardi, Conza della Campania, Teora, Laviano e altri 29 comuni non rimase più nulla. Crollarono piccoli presepi dell’Appennino ma anche casermoni malfatti delle periferie.

A Balvano il terremoto non si fermò davanti alla messa che si sta celebrando nella chiesa di S. Maria Assunta.

Ne abbiamo parlato con il presidente della Provincia di Salerno, Michele Strianese 

Ascolta
Strianese ricordo sisma
Il file audio (podcast) di questa notizia scadrà dopo 30 giorni dalla data di pubblicazione. Successivamente sarà possibile richiederlo via Email.

 

Per ricevere le nostre notizie in tempo reale, unisciti gratis al canale Telegram di Radio Alfa.
Se trovi interessante questo articolo, condividilo sui tuoi social e segui Radio Alfa anche su FacebookTwitter e Instagram.
Non esitare a lasciare un tuo commento ai nostri articoli.

Super Fibra 1000 Mega Open Fiber
 

Lascia un Commento