26 agosto 1982, attentato di via Parisi a Salerno. Oggi la commemorazione. Le interviste

Si ricorda oggi a Salerno il triste anniversario dell’attentato delle Brigate Rosse compiuto in città il 26 agosto del 1982, quando in via Parisi (ora Piazza Vittime del terrorismo) nel quartiere Torrione di Salerno furono uccisi gli agenti della Polizia di Stato Mario De Marco e Antonio Bandiera e il caporale dell’Esercito Antonio Palumbo.

La cerimonia commemorativa si è svolta dalle 10 sul luogo del vile attentato.

Alle ore 15 del 26 agosto di 37 anni fa, le Br assalirono un’autocolonna dell’89° Battaglione Fanteria Salerno che dalla Caserma Cascino, sede delle Guide di Salerno, si recava alla Caserma Angelucci. All’incrocio di via Amato con Via Parisi due autovetture con a bordo i terroristi attaccarono il convoglio militare, riuscendo ad impossessarsi delle armi da guerra in dotazione ai soldati. Il Caporale Palumbo, che aveva tentato di reagire, fu  ferito gravemente, morendo successivamente. Una pattuglia della Squadra Volante “113”, allertata dagli spari, accorse immediatamente sul posto. I 4 agenti intervenuti furono bersagliati da numerosi colpi di arma da fuoco. L’agente Antonio Bandiera, alla guida dell’autovettura, morì sul posto, mentre l’agente Mario De Marco, trasportato all’ospedale di Napoli, morì il successivo 30 agosto.

Alla commemorazione di oggi abbiamo incontrato il questore di Salerno, Salvatore Ficarra, e il sindaco di Cava de’ Tirreni, Vincenzo Servalli

Ficarra e Servalli

 

Sei su Telegram? Per ricevere le notizie in tempo reale è possibile unirsi gratis al canale Telegram di Radio Alfa.
Se trovi interessante questo articolo, condividilo sui tuoi social e segui Radio Alfa anche su Facebook e Twitter.
Non esitare a lasciare un tuo commento ai nostri articoli.

Lascia un Commento