24 Distretti Turistici Campani riconosciuti enti intermedi. Nasce comitato tecnico-scientifico

Skill Alexa di Radio Alfa per dispositivi Amazon Echo
Radio ALFA, LIVE • LOCAL • SOCIAL

Sono 24 i Distretti turistici della Campania che, dalla prossima programmazione dei Fondi Fesr 2021-2027, saranno riconosciuti come enti intermedi per poter accedere alle somme messe a disposizione per lo sviluppo del settore.

Con il nuovo Regolamento del Fondo di Coesione Fesr, i Distretti Turistici saranno protagonisti della nuova programmazione comunitaria 2021/2027 per la valorizzazione culturale e turistica del territorio, con particolare riguardo al turismo sostenibile. Il fondo finanzierà fino al 50% a fondo perduto tutte le iniziative imprenditoriali di partenariato pubblico-privato sviluppate nei Comuni dei Distretti Turistici.

Tra i 24 distretti turistici della Campania anche quelli del Cilento – Sele – Tanagro – Valle di Diano, il “Cilento Blu”, quello della Costa D’Amalfi, del Golfo di Policastro, di Pompei – Monti Lattari – Valle Sarno, “Riviera Salernitana” e Sele – Picentini.

 

Per il coordinamento dei 24 distretti turistici, è nato anche il comitato tecnico scientifico il cui compito sarà – fanno sapere dalla Regione Campania – “riunire territori che possono essere omogenei tra loro “per pianificare e programmare non più per piccoli campanili, ma insieme puntando ad una programmazione estesa con progetti e investimenti importanti, in grado di valorizzare il patrimonio materiale e immateriale della Campania”.  

 

Sei su Telegram? Per ricevere le notizie in tempo reale è possibile unirsi gratis al canale Telegram di Radio Alfa.
Se trovi interessante questo articolo, condividilo sui tuoi social e segui Radio Alfa anche su FacebookTwitter e Instagram.
Non esitare a lasciare un tuo commento ai nostri articoli.

Vipnet, la soluzione per internet e voip senza linea fissa

Lascia un Commento

Contattaci whatsapp