235 miliardi di Euro dal PNRR, ma come li investiremo? Il punto con Michele Albanese

Super Fibra 1000 Mega Open Fiber

Il Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza è lo strumento realizzato dal Governo italiano per dare concreta attuazione al Programma Europeo Next Generation EU che, oltretutto, vede proprio l’Italia come primo beneficiario delle risorse stanziate tra tutti gli stati membri, per un ammontare complessivo pari a 235 miliardi di Euro.

 

Al fine di dare supporto ai territori, Cassa Centrale, Capogruppo del Gruppo Bancario a cui appartiene la Banca Monte Pruno, ha deliberato lo stanziamento di un rilevante plafond finalizzato a dare sostegno alle imprese ed agli Enti che accederanno agli interventi del PNRR. II plafond di ben 1 miliardo di euro sarà utilizzabile nell’arco di 5 anni (2021-2026) per l’attività creditizia a sostegno delle iniziative delle imprese nell’ambito del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza. Grazie a questo intervento di Cassa Centrale, le Banche del Gruppo, tra cui proprio la Banca Monte Pruno, saranno chiamate a diventare il punto di riferimento e di connessione per le imprese e gli Enti, stimolando la domanda di investimento. Abbiamo fatto il punto con il direttore generale della Monte Pruno, Michele Albanese

Ascolta
futuro e fondi PNRR
Il file audio (podcast) di questa notizia scadrà dopo 30 giorni dalla data di pubblicazione. Successivamente sarà possibile richiederlo via Email.

 

Per ricevere le nostre notizie in tempo reale, unisciti gratis al canale Telegram di Radio Alfa.
Se trovi interessante questo articolo, condividilo sui tuoi social e segui Radio Alfa anche su FacebookTwitter e Instagram.
Non esitare a lasciare un tuo commento ai nostri articoli.

Super Fibra 1000 Mega Open Fiber
 

Lascia un Commento