1,8 milioni di euro per la depurazione nel Cilento

 

Un finanzianento da 1 milione e 800mila euro è stato reso disponibile dalla regione Campania per l’ampliamento della rete fognaria del Comune di Vallo della Lucania e l’adeguamento del sistema depurativo dei comuni limitrofi di Novi Velia e Cannalonga. La regione ha anche affidato al Consac il ruolo di soggetto attuatore per gli interventi. Il progetto scaturisce dall’esigenza di preservare i beni ambientali del Territorio, fondamentali per l’eco-sistema cilentano e per il benessere delle coste, in particolare, i corsi d’acqua Badolato e Alento, nei quali confluiscono, direttamente o indirettamente, gli scarichi trattati dagli impianti di depurazione dei tre Comuni.
L’impianto del Comune di Vallo della Lucania è stato oggetto di un significativo intervento di ristrutturazione che lo ha messo in condizione di soddisfare una popolazione di 16.000 abitanti equivalenti.Gli impianti di Novi Velia e Cannalonga, invece, necessitano di urgenti opere di adeguamento, per la depurazione delle acque reflue.

Lascia un Commento