16mila litri di sostanze tossiche sequestrati dai carabinieri nel Vallo di Diano

Radio ALFA, LIVE • LOCAL • SOCIAL
Skill Alexa di Radio Alfa per dispositivi Amazon Echo

Un imprenditore e un autista sono stati denunciati dai Carabinieri di Sala Consilina per deposito e trasporto illecito di rifiuti speciali pericolosi tossico-cancerogeni.

Il camion, proveniente da un’impresa operante nel settore edilizio, è stato fermato la scorsa notte nel corso di un controllo nelle campagne circostanti la zona industriale di Polla.

A bordo del rimorchio i carabinieri hanno trovato 6 cisterne da 1000 litri con rubinetto sul fondo per lo sversamento, contenenti una soluzione chimica altamente tossico-cancerogena identificabile in idrossido di potassio, utilizzato come detergente alcalino per applicazione industriale. Il trasporto avveniva senza alcuna autorizzazione e senza alcun formulario per l’identificazione e il trasporto dei rifiuti.

 

La successiva perquisizione nell’impresa per la produzione di materiale edile ha permesso di trovare e sequestrare altre dieci cisterne contenenti gli stessi composti chimici. I carabinieri, su disposizione della Procura di Lagonegro, hanno sottoposto a sequestro complessivamente 16mila litri di sostanze altamente tossiche irritanti e cancerogene contenute in 16 cisterne per l’irrigazione.

Sequestrati anche l’area per il deposito e lo stoccaggio illecito di rifiuti speciali pericolosi di circa 2000 mq, l’autocarro utilizzato per il trasporto dei rifiuti e un muletto-elevatore presente nell’area sequestrata e utilizzato per caricare le cisterne a bordo del mezzo. 

 

Sei su Telegram? Per ricevere le notizie in tempo reale è possibile unirsi gratis al canale Telegram di Radio Alfa.
Se trovi interessante questo articolo, condividilo sui tuoi social e segui Radio Alfa anche su FacebookTwitter e Instagram.
Non esitare a lasciare un tuo commento ai nostri articoli.

Vipnet, la soluzione per internet e voip senza linea fissa

Lascia un Commento

Contattaci whatsapp