15 anni fa la morte della studentessa Daria D’Aragona per un’influenza. La famiglia chiede giustizia

Sono trascorsi 15 anni dalla tragedia che colpì la famiglia D’Aragona di Salerno per l’incredibile morte di Daria. 

La ragazza, studentessa di architettura a Napoli, aveva appena 20 anni. Morì per una banale influenza l’11 febbraio del 2004. La ragazza aveva la febbre e le fu prescritto solo un antinffiamatorio. La situazione precipitò e nonostante le diverse richieste di intervento al 118 da parte delle sue compagne di appartamento, Daria non ebbe alcun soccorso. 

Un dolore che si legge ancor oggi sui manifesti funebri fatti affiggere oggi dalla famiglia 

“Ad oggi, ancora priva di giustizia”. “Priva di cure mediche, del soccorso del 118″ si legge sempre nel manifesto.  La 20enne venne portata in ospedale proprio dalle amiche ma al pronto soccorso era già troppo tardi. Da qui l’inchiesta con avvisi di garanzia ma nessun sviluppo e 15 anni dopo la famiglia ancora chiede giustizia. Mercoledì pomeriggio, alle 18:00, la Santa Messa e preghiera nella chiesa del Sacro Cuore in piazza Vittorio Veneto a Salerno.

 

Sei su Telegram? Per ricevere le notizie in tempo reale è possibile unirsi gratis al canale Telegram di Radio Alfa.
Se trovi interessante questo articolo, condividilo sui tuoi social e segui Radio Alfa anche su Facebook e Twitter.
Non esitare a lasciare un tuo commento ai nostri articoli.

Lascia un Commento