TOMMASO SODANO PARLA DEL LIBRO LA PESTE

Nuovo appuntamento con Letto alla Radio, la rubrica dedicata ai libri in onda su Radio Alfa il lunedì alle 16.40 e in replica domenica alle 17.15. L’ospite della puntata del 14 febbraio è Tommaso Sodano, che è stato presidente della Commissione Territorio, Ambiente e Beni Ambientali del Senato. Il libro, sul tema dei rifiuti, porta il titolo “La peste” (ed. Rizzoli euro 18,50): denuncia “ i veleni e gli appalti, la p2 e la p3: la foto di gruppo di un sistema corrosivo fatto di sprechi e scandali”. “Un libro-testimonianza sulla battaglia per restituire dignità a un Paese violentato dal malaffare”. Il libro è stato scritto con il giornalista de “Il fatto” Nello Trocchia, e presenta in conclusione un’intervista al magistrato Raffaele Cantone. Sodano nel 2003 (ha denunciato irregolarità nel bando di gara che ha assegnato alla Fibe la costruzione dell’inceneritore di Acerra e alla società madre, la Impregilo, la gestione del ciclo industriale dei rifiuti in Campania; da qui sono partite le inchieste sui vertici della Impregilo e sul governatore Antonio Bassolino. Nel 2008, dopo aver denunciato le connivenze fra camorra e politica nella gestione dei rifiuti in Campania, ha ricevuto minacce di morte ed è stato messo sotto scorta". Nel libro, Sodano non esita a fare nomi e cognomi dei responsabili della questione rifiuti. Inoltre l’autore sottolinea che "il disastro ambientale non riguarda solo la Campania, ma che tutte le regioni (ma proprio tutte) sono e saranno inquinate; che chi non partecipa al gioco del magna magna multimilionario è sbattuto fuori a colpi di calunnie e insulti; che se da un lato la magistratura pulita cerca di acciuffare i responsabili, dall’altro la politica collusa fornisce resurrezioni linde e pinte ai trasformisti signori del crimine; che il prossimo disastro, trasversale da Nord a Sud riguarderà il terreno delle bonifiche”.

Lascia un Commento