100 anni dalla fine della Grande Guerra, l’importanza del ricordo e della memoria

Sono tantissime in tutta Italia, e anche nel territorio salernitano, le iniziative organizzate per celebrare i cento anni dalla fine del primo conflitto mondiale.

Vi abbiamo già raccontato della mostra “Firmato Diaz” allestita fino al 4 novembre all’antico monastero di Salemme a Sanza. Cimeli, immagini, documenti storici per ripercorrere gli anni della Grande Guerra. Per noi però è stata l’occasione per fare una riflessione più ampia sul valore della storia, del ricordo e della memoria.

Abbiamo incontrato il Comandante dell’8° Reggimento Artiglieria Terrestre “Pasubio”, il colonnello Giorgio Guariglia e il Maggiore Francesco Giampà del Comando Militare Esercito, Basilicata

Ascolta le interviste

Comandante Guariglia

Comandante Giampà

Lascia un Commento