VOLLEY – Seconda sconfitta consecutiva per la Puntotel

Seconda sconfitta consecutiva per la Puntotel Sala Consilina che perde in trasferta per tre a zero contro la Cofimar Battipaglia. Al Palapuglisi le bianco rosse salesi hanno giocato una pessima partita, forse la più brutta dall’ inizio del campionato.
La cronaca del match vede subito la Cofimar aggredire le avversarie salesi che non riescono a reagire. In campo c’è una sola squadra, quella di casa, che con i suoi elementi migliori, Tatiana Lombardi, Maria Antonietta dello Monaco e Francesca Nolè, domina in tutte le zone del campo. 25 a 22 il parziale del primo set vinto dalle battiagliesi. Nella seconda frazione di gioco, terminata col punteggio di 25 a 23, la Puntotel ha continuato a sbagliare anche nei fondamentali. Errori grossolani, inconcepibili e ripetuti, che, nell’ultimo set, hanno portato alla vittoria la Cofimar per 25 a 15. La Puntotel, peraltro, è crollata anche dal punto di vista psicologico. E, così, le bianco rosse di mister Iannarella, non trovando la forza di  reagire, hanno consegnato su di un piatto d’argento la vittoria alle battipagliesi che, dal canto loro, con una partita regolarissima, hanno ottenuto tre preziosissimi punti. La Puntotel, invece, continua a rimanere ferma a quota 23.
Le salesi, dunque, sono in caduta libera, ma quello che preoccupa di più è che non si vedono segnali di risveglio da parte di tutta la rosa. La Puntotel, tra l’altro, è bersagliata da continui infortuni. A Battipaglia, infatti, non sono scese in campo Raffaella Buccino (sarà  disponibile, però, dal prossimo allenamento) e Marika Di Prisco, quest’ultima  alle prese con una distorsione alla caviglia destra che la terrà lontana dai campi di gioco almeno per una ventina di giorni. Insomma piove sul bagnato in casa Puntotel. La società salese è assai preoccupata per la situazione tecnico-tattica e soprattutto per il torpore psicologico delle atlete. A questo punto del campionato c’è bisogno di una scossa, altrimenti l’obiettivo salvezza davvero potrebbe diventare una chimera. E’ su tutte le furie il presidente Petrarca. “Non possiamo più cedere punti alle nostre avversarie senza combattere, dice Petrarca. Sono molto amareggiato, le mie atlete non hanno più l’orgoglio del girone di andata. Ma adesso basta. Se non si cambia, d’accordo con il mister, potremo far scendere in campo le under, almeno giocheremo con atlete che meritano di vestire i nostri colori”.   

Lascia un Commento