Vietri sul Mare piange la scomparsa del maestro ceramista Benvenuto Apicella

Giornata triste per la tradizione ceramica italiana e di Vietri su mare per la scomparsa del maestro Benvenuto Apicella, uno degli ultimi eredi della storia della ceramica vietrese.

Operaio della Ceramica di Pasquale Avallone dal 1950, si traferì alla Ceramica Pinto presso cui avevano già lavorato artisti internazionali.

Fu il fautore e l’ispiratore di una nuova arte ceramica definita dagli esperti “visionaria, unica, intelligente e intrigante, che nasceva dal cuore e si trasferiva, attraverso le mani, agli occhi estasiati degli estimatori”.

Diceva sempre che «Vietri potrebbe essere il paese più bello del mondo, se solo sapesse di essere un grande paese e prendesse cognizione di essere una “magia”, come quella della ceramica che produce che potrebbe farla diventare un sogno».

Fino all’ultimo giorno Benvenuto Apicella ha continuato a dedicarsi alla produzione artistica per diffondere gli antichi valori del lavoro della ceraminca vieterese e della professione del ceramista.

Lascia un Commento