Vallo della Lucania (SA) – Reintegrati dopo la morte di Mastrogiovanni

Sono stati reintegrati i medici e gli infermieri del reparto di psichiatria dell’ospedale San Luca di Vallo della Lucania, che erano stati sospesi dopo il decesso di Francesco Mastrogiovanni, l’insegnante cilentano morto il 4 agosto dopo 4 giorni di costrizione, legato mani e piedi ad un letto del reparto. Lo ha deciso il Tribunale del Riesame di Salerno dopo il ricorso presentato dai legali delle 14 tra le 19 persone sospese dalla professione con un’ordinanza del gip di Vallo della Lucania Nicola Marrone. L’ordinanza, firmata dal gip a gennaio, disponeva la sospensione dalla professione per 14 dei 19 indagati sulla morte. Il Riesame ha disposto il reintegro immediato poiché, "non sussiste la necessità di esigenze cautelari". In particolare per il primario Michele Di Genio, il Tribunale del Riesame ha motivato la decisione anche con la tesi della mancanza di "sussistenza di gravi indizi di colpevolezza".

Lascia un Commento