Vallo d. L. (SA) – Uccide la moglie, ancora ricoverato l’omicida

E’ ancora ricoverato all’ospedale "San Luca" di Vallo della Lucania Germano Sirignano, il 39enne che sabato sera ha ucciso la moglie a coltellate e poi ha tentato il suicidio a Vallo nella loro abitazione in località Angellara. Sirignano, lavoratore socialmente utile impiegato come operatore ecologico al Comune di Vallo della Lucania, si è ferito alla gola ed ai polsi con la stessa lama con la quale ha ucciso, la moglie Anella Crocamo di 33 anni. Il loro matrimonio era contrassegnato negli ultimi tempi da litigi continui, tanto da spingere la donna a querelare il marito per lesioni, ma nessuno in paese immaginava che l’ennesimo litigio sfociasse in tragedia. I quattro figli della coppia, di età compresa tra i 15 e i 6 anni, erano assenti per una partita di calcetto. Questa mattina il magistrato dovrebbe nominare il perito incaricato di effettuare l’autopsia sul corpo della donna.

Lascia un Commento