SALERNO – Suocera troppo invadente, matrimonio annullato

Suocera invadente, matrimonio annullato. La Corte di appello di Salerno, ha infatti reso esecutiva in Italia una sentenza del Tribunale Ecclesiastico Interdiocesano Salernitano-Lucano con cui era stata dichiarata la nullità del matrimonio celebrato nel 1998 tra un commerciante di Ravello e una giovane di Amalfi. All’origine del divorzio, la condizione, posta dal giovane prima del matrimonio, che la madre della sposa non avrebbe dovuto interferire nella vita coniugale. La suocera, però, evidentemente non ha rispettato i patti, tanto da spingere il giovane a rivolgersi ad un legale, l’avvocato Fabrizio Torre, per chiedere la nullità del matrimonio al Tribunale ecclesiastico, puntualmente resa esecutiva dal Supremo Tribunale della Segnatura Apostolica che ha ritenuto il non rispetto della condizione, ovvero l’invadenza della suocera, motivo di nullità. E ora, su richiesta della sposa, giunge la sentenza della Corte di Appello di Salerno, presieduta da Angelo Rossi, che, "dichiara esecutiva in Italia la sentenza del Tribunale Ecclesiastico Interdiocesano, con cui è stata dichiarata la nullità del matrimonio concordatario", come si legge nella sentenza redatta dal giudice Maria Balletti.

Una risposta

  1. marco 12/11/2008

Lascia un Commento