SALERNO – Sequestrati 48 reperti archeologici in un albergo della costiera amalfitana

48 reperti archeologici sono stati sequestrati dalla guardia di Finanza di Salerno in una struttura turistico-alberghiera della costiera amalfitana. I militari della sezione operativa navale in collaborazione con la Soprintendenza per i Beni Archeologici, nella struttura del comune di Ravello, hanno recuperato i reperti, per lo più anfore romane, capitelli corinzi e sarcofagi del valore inestimabile. La Finanza ha fatto la scoperta dopo aver notato i reperti all’interno di pagine web che pubblicizzavano su internet la struttura turistica. Il proprietario dell’immobile e il titolare della società che gestisce la struttura sono stati denunciati per aver violato la normativa riguardante il possesso di beni culturali che fanno parte del demanio o del patrimonio indisponibile dello Stato.

 

Lascia un Commento