SALERNO – Sequestrati 350 chilogrammi di tonno rosso pescato illecitamente

Circa 350 chilogrammi di prodotti ittici pescati abusivamente, sono stati sequestrati a Salerno, dal Personale della Capitaneria di porto. Si tratta di novellame di tonno rosso, la cui pesca è vietata nelle acque del Mediterraneo dal 15 giugno al 31 dicembre, come imposto da un regolamento comunitario al fine di consentire la riproduzione della specie. I pescatori di frodo hanno cercato di eludere i controlli, rigettando in mare il tonno rosso, anche dopo che i militari ne avevano accertato la presenza sulle loro barche. Tutti i prodotti sequestrati sono stati dati in beneficenza. Oltre alla denuncia, la pesca di frodo comporta l’arresto fino ad un anno e l’ammenda fino a 150 euro, nonché la contestazione del danneggiamento della specie ittica protetta.

Lascia un Commento