SALERNO – Riesplode la protesta dei precari. In 40 salgono sul tetto dell’ex Provveditorato

"Uniti si vince". Così è scritto sullo striscione apparso questa mattina sul tetto dell’Ex Provveditorato di Salerno dove sono saliti circa 40 rappresentanti del Comitato Precari di Salerno per sensibilizzare l’opinione pubblica sulla situazione che si è venuta a creare dopo i tagli ai posti di lavoro nel mondo della scuola. I manifestanti hanno esposto lo striscione come forma di solidarietà nei confronti di altri lavoratori che lottano per il proprio posto di lavoro, quelli dell’alcatel di Battipaglia. Sono complessivamente oltre 150 le persone presenti presso l’Ufficio Scolastico Provinciale su cui tra l’altro punta il j’accuse dei manifestanti. "Hanno gestito i tegli in modo pessimo" afferma Raffaele D’Auria, responsabile del Comitato Precari, raggiunto telefonicamente nel corso della protesta. "Se non ci sono politici in grado di rappresentare le nostre esigenze, contro questo attacco alle nostre condizioni di vita, allora ci autorappresenteremo". Queste le sue parole. I manifestanti hanno annunciato l’intenzione di rimanere sul tetto dell’edificio fino a quando non ci saranno delle risposte alle loro rivendicazioni.

Lascia un Commento