SALERNO – Operazione del Noe, due misure cautelari per traffico di rifiuti non pericolosi

Operazione dei carabinieri del Noe di Salerno, che hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare ai domiciliari e una misura interdittiva nei confronti di due persone, responsabili di traffico illecito di rifiuti. I domiciliari sono scattati per il legale rappresentante di una ditta per l’attività di raccolta a trasporto dei rifiuti con sede ad Albanella, mentre la misura interdittiva è stata decisa per il legale rappresentante di una ditta di conserve alimentari di Angri. Le due società avrebbero realizzato un traffico illecito organizzato di rifiuti speciali non pericolosi nel periodo luglio – settembre 2008. In particolare, secondo le indagini, oltre 15mila tonnellate di rifiuti speciali non pericolosi provenienti da 3 industrie conserviere di Scafati e S. Antonio Abate sarebbero stati smaltiti illegalmente in terreni agricoli di Albanella, per un illecito profitto stimato in oltre 1 milione e 200mila euro. I carabinieri hanno anche sequestrato nove autocarri utilizzati per il trasporto dei rifiuti, per un valore complessivo di 2 milioni di euro.

Lascia un Commento