SALERNO – Omicidio Petrovic, eseguita ordinanza a Fezza

Gli agenti della Squadra Mobile di Salerno hanno eseguito ieri un’ordinanza di custodia cautelare in carcere nei confronti di Tommaso Fezza, 55 anni, di Pagani, attualmente detenuto, per altri motivi, presso il carcere di Salerno. Il provvedimento è stato emesso a seguito delle indagini condotte sull’omicidio di Milica Petrovic, di 25 anni all’epoca del delitto, avvenuto a Pagani il 26 agosto del ‘94. In particolare, i reati attribuibili a Tommaso Fezza sono concorso in omicidio ed occultamento di cadavere, commessi in qualità di appartenente all’associazione camorristica “clan dei paganesi” e con la finalità di agevolare l’attività del sodalizio criminale. I poliziotti hanno accertato che Fezza, in concorso con altri affiliati al clan, causò la morte della ragazza, colpendola ripetutamente al capo con uno zoccolo indossato dalla stessa vittima e con un piccone, per poi occultarne il cadavere, mai ritrovato, con molta probabilità nelle campagne paganesi. La causa dell’omicidio era legata ad una precedente relazione sentimentale tra la vittima e Fezza, in seguito da lei minacciato di riferire alle Forze dell’Ordine fatti ed attività del clan camorristico, di cui era venuta a conoscenza.

Lascia un Commento