Salerno, l’imprenditrice Pasqua Gargiulo vince il Premio Venere d’Oro 2017

L’imprenditrice agricola Pasqua Gargiulo, della Alpega Grower, è la vincitrice dell’Ottava edizione del Premio Venere d’Oro, promosso dalla Camera di Commercio di Salerno e dal Comitato per l’Imprenditoria Femminile.

Un premio, come si legge nella motivazione, “Per aver saputo innovare e promuovere la propria azienda ponendo al centro dell’attività una cultura che interpreta il nostro tempo e le mille esigenze di una clientela sempre più attenta. Il valore dell’accoglienza e dell’ospitalità quale prioritario percorso che ha accompagnato lo sviluppo dell’impresa assicurando sempre la massima qualità del prodotto e il rispetto dell’ambiente”. A Pasqua Gargiulo è andata la spilla di oro e diamanti coniata dall’orafo Rosmundo Giarletta, con la Venere di Botticelli, simbolo del comitato.

Nel corso della cerimonia, svoltasi ieri pomeriggio presso la sede di rappresentanza della Camera di Commercio di Salerno, sono stati assegnati anche altri riconoscimenti. In particolare, il premio innovazione è stato conferito a Alexandra Zotova di Sands Infinity, il premio alla ricerca a Valentina Biancullo di Labor Style, il premio recupero tradizioni in chiave moderna a Carmen Turturiello del Minipastificio, il premio internazionalizzazione a Carmela Tartaglia di Picentini tourist, il premio start-up a Alessandra Sessa di Dadini e, infine, il premio occupazione e conciliazione a Jessica Castiello di Maestri Pastai.

L’incontro è stata l’occasione anche per fare il punto sullo stato dell’imprenditoria femminile. L’ultima rilevazione dei dati del registro delle imprese indica in circa 1.329.000 le imprese femminili in Italia con un tasso di femminilizzazione pari a quasi il 22%. Nella provincia di Salerno, ha evidenziato il presidente della Camera di Commercio di Salerno Andrea Prete – le imprese femminili rappresentano il 23% circa del totale e sono 28mila. La percentuale più alta pari al 39% si registra nel settore dei servizi alla persona, sanità e istruzione. Percentuali importanti si rilevano in agricoltura con circa il 31%, nel turismo con il 29,5% e nel commercio con il 24,4%”.

Lascia un Commento