SALERNO – La Salernitana rinfrancata dal successo ottenuto

Affrontare il Brescia di Sonetti con animo leggero e spirito battagliero. E’ quanto si impone alla Salernitana di Fabrizio Castori. Rinfrancata dall’importante successo ottenuto ai danni dell’Ancona, corroborata nel morale e nello spirito, la squadra granata dovrà fare in fretta a recuperare quell’indole battagliera che ha caratterizzato le prime uscite stagionali. In fondo dovrebbe essere questa la regola, è come scoprire l’acqua calda; quella di Castori, è pur sempre una matricola che bazzica la parte alta della classifica e tanto più sarà leggera e sfrontata, tanto più potrà fare paura agli avversari. Recuperare lo spirito garibaldino e lavorare tanto. Altre ricette non ne esistono per continuare con passo sicuro e senza gli sbalzi d’umore delle ultime settimane questa importante avventura in cadetteria. Intanto, qualora ce ne fosse stato bisogno, la partita di sabato ha detto in maniera inequivocabile che la squadra è tutta dalla parte del tecnico e dunque qualsivoglia attacco strumentale all’indirizzo di quest’ultimo non avrà altro effetto che quello di creare tensione e nervosimo. Fusco e compagni hanno avuto sul piatto d’argento la possibilità  di chiudere il capitolo Castori. Erano sotto di un gol dopo i primi 45 minuti, già sommersi da fischi e polemiche e invece di adagiarsi hanno reagito con veemenza ribaltando il risultato. Dimostrazione chiara di professionalità e attaccamento. Forte di queste certezze, con qualche defezione di troppo in organico, la Salernitana fa rotta verso Brescia dove ad attenderla c’è una presunta grande di questo pazzo e instabile campionato cadetto. Affrontare l’impegno sapendo, fin dal principio, di avere poco o nulla da perdere dovrà essere un vantaggio per i granata, spetterà al Brescia l’incombenza, la necessità, di dover fare risultato a tutti i costi.

Lascia un Commento