SALERNO – La Finanza scopre una frode fiscale per 40 milioni di euro

E’ durata oltre 6 mesi la vasta indagine che ha portato gli uomini del Nucleo di Polizia Tributaria di Salerno a scoprire una maxi frode fiscale perpetrata negli anni dal 2006 al 2009 da alcune società operanti nell’agro nocerino-sarnese nel settore della commercializzazione del cosiddetti “pallets”. Il paziente lavoro di ricostruzione ha consentito agli investigatori di recuperare oltre 13 milioni di euro di I.V.A. non versata, di sottoporre a tassazione oltre 40 milioni di euro di ricavi conseguiti “a nero”, 32 dei quali coperti con l’emissione di fatture false. Due persone sono state denunciate per frode fiscale, omessa dichiarazione dei redditi ed emissione di fatture per operazioni inesistenti. Le indagini sono state avviate in seguito ad una mirata attività di analisi del crescente fenomeno di illecita commercializzazione di bancali in legno utilizzati per il trasporto e lo spostamento su carrelli elevatori delle merci dall’azienda produttrice ai magazzini di stoccaggio fino ai grandi centri di distribuzione

Lascia un Commento