SALERNO – Il prefetto chiede a Poste Italiane di sospendere la chiusura di 12 uffici nel Cilento

Il prefetto di Salerno ha accolto le preoccupazioni e le richieste dei sindaci del Cilento e Vallo di Diano contro la chiusura di 12 uffici postali. Il prefetto Sabatino Marchione ha chiesto a Poste Italiane la sospensione del provvedimento in attesa della convocazione di un tavolo di concertazione che verifichi meglio la vicenda. Domenica scorsa i sindaci di otto comuni, riuniti a Teggiano, avevano firmato una lettera indirizzata al prefetto, a Poste, Regione, Provincia e anche al ministero. Gli uffici postali interessati al provvedimento di chiusura, al momento parziale, hanno sede a Teggiano, Laurino, Pisciotta, Camerota, Caprioli, Santa Marina, San Giovanni a Piro, Vallo della Lucania, Moio della Civitella, Palomonte, Pollica e Casal Velino.

Lascia un Commento