SALERNO – Gli ultras salernitani fanno sentire la loro rabbia e delusione

Per la prima volta da quando è presidente della Salernitana, Antonio Lombardi ha provato al termine della gara persa dalla Salernitana immeritatamente contro il Parma, l’amaro gusto della contestazione. Convocato dagli ultras che sostavano fuori della tribuna, il costruttore di Vallo ha toccato con mano il livello di rabbia della gente, dei tifosi delusi e amareggiati dal rendimento offerto dalla squadra e più in generale per la grande confusione che si registra dentro e fuori dallo spogliatoio. Arrabbiati con Castori, arrabbiati con la squadra, arrabbiati con la proprietà, con chi gestisce il comparto tecnico ovvero Fabiani, i tifosi non hanno risparmiato proprio nessuno parlando direttamente con il Presidente, e poi con la delegazione della squadra. Insomma la luna di miele che si immaginava infinita e giunta irreversibilmente al capolinea. Ora Lombardi e il suo socio Vittorio Murolo e Luigi Fabiani sanno con precisione che il debito di riconoscenza è stato definitivamente saldato, che si è voltato definitivamente pagina, e che ora saranno giudicati per quelle cose che sapranno fare, non per quelle che sapranno raccontare. Toccherà poi alla squadra dare prova di maturità ed attaccamento alla maglia, a cominciare dalla gara di Livorno, quella che dirà anche tutta la verità sul conto di Fabrizio Castori, confermato senza troppa convinzione e solo perchè Camolese, il suo eventuale sostituto ha chiesto ancora tempo.

Lascia un Commento