SALERNO – E’ di Salerno il disperso della tragedia in val Pellice

E’ di Salerno, l’unico disperso della tragedia della montagna  in val Pellice in Piemonte. Marco Capone, 32 anni, originario di Napoli, è cresciuto a Salerno, dove vivono i genitori. Era in compagnia di altri tre sci-alpinisti travolti domenica da una valanga sopra Torre Pellice in provincia di Torino. Erano partiti di mattina, sci in spalla, per raggiungere la parte più alta di una parete, da dove sarebbero scesi con gli sci. Marco Capone, esperta guida alpina, conosceva bene la strada, che aveva già percorso giovedì per un’escursione analoga in compagnia di una delle tre vittime.

Lascia un Commento